info-cuba Privacy Condizioni d'uso Contatti
info-cuba
informazioni utili
esplora il territorio
guida i servizi
newsletter
 
Passi necessari per sposarsi a Cuba
Procedure per il Matrimonio a Cuba:

Parte italiana
 
1. Al tuo comune di nascita richiedi un estratto di nascita firmato da un impiegato iscritto in prefettura ( se sei nato in un comune diverso da quello di residenza, prova a contattare il comune e fatti mandare per posta il certificato)

2. Al tuo comune di residenza richiedi un certificato di stato libero firmato da un impiegato iscritto in prefettura

3. (se sei divorziato) in tribunale richiedi la copia della sentenza di divorzio autenticata da un impiegato iscritto in pretura

4. Con i documenti 1 e 2 vai in Prefettura e li fai legalizzare, specificando che servono per contrarre matrimonio a Cuba (naturalmente, se il comune di nascita è diverso, il documento va legalizzato nella prefettura della provincia di nascita, e anche qui credo si possa fare per posta!)

5. Con la sentenza di divorzio vai in Pretura e la fai legalizzare  

              Andare al consolato cubano di Milano (se residente in regioni del centro-nord) o all’ambasciata cubana di Roma ( centro-sud ).

I documenti vanno tradotti in spagnolo e ci sono due vie:

a. cerchi sulle pagine gialle un traduttore che ti faccia le traduzioni giurate e fai tradurre i 2 ( o 3) documenti

b. oppure puoi far tradurre direttamente i documenti all’ambasciata di Roma (però non traducono le sentenze di divorzio, perciò se sei divorziato devi trovare lo stesso un traduttore).

c. Ti rechi a Roma all’ambasciata ( dal lunedì al venerdì ore 9 – 12 ) e fai legalizzare i documenti da loro (la cifra da pagare varia a seconda del numero dei documenti e delle traduzioni… comunque dai 500 ai 650 euro circa) Stai molto attento, rileggi bene i documenti e controlla che non ci siano errori di trascrizione o altre imprecisioni. Fai fotocopie dei tuoi documenti.

     INTANTO…. 

 
La tua novia/o è bene che abbia già pronto il passaporto  

                                                                   Arrivato a Cuba… 

Vai con la tua lei/lui in Consultoria, il funzionario controlla accuratamente i documenti e vi fa firmare una prima volta, se tutto è a posto vi potete sposare il giorno dopo ( costo 675 euro ).Vi vengono consegnati 2 certificati di matrimonio ( uno per il territorio cubano e l’altro per l’estero ) e la carta d’invitation.( fate fotocopie dei documenti e anche dei due passaporti, nelle pagine dove ci sono i dati anagrafici e la firma di entrambi).

 Recatevi all’Avana al MINREX  piuttosto presto (7 o 7,30) con il certificato di matrimonio ( quello per l’estero). Vi prendono il documento e lo legalizzano per l’estero.

 Per far trascrivere il matrimonio in Italia, è necessario andare all’ambasciata italiana all’Avana per legalizzare il matrimonio.Si può andare di martedì o giovedì (8,30-10) .Si portano i due passaporti e il certificato di matrimonio legalizzato al Minrex, si dichiara il comune di residenza dove va trascritto il matrimonio ed è fatta. ( costo 7,55 $, è necessario portare banconote da 10 o 20 $, perché all’ambasciata non accettano banconote da 50 o 100 $ ). Se vuoi fare la separazione dei beni ( è conveniente farla a cuba perché si spende poco, per sentito dire circa 30 $ ) devi prendere un appuntamento perché non te la fanno al momento della legalizzazione.Alla fine ti consegnano una fotocopia del certificato di matrimonio con sopra il timbro dell’ambasciata, e mettono un timbro sul passaporto del consorte cubano ( dove dichiarano che è sposato con un cittadino italiano).

Prima di andare via ti fai consegnare due moduli ( uno che deve compilare lei/lui e l’altro che devi compilare tu).Questi moduli servono per richiedere il VISTO.Per fare la richiesta del visto per RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE si deve andare all’ambasciata di mercoledì o venerdì ( stessa ora) muniti di:

- Certificato di matrimonio( quello che ti hanno dato loro)
Passaporti e fotocopie dei passaporti
- I due moduli debitamente compilati 
- Una foto del consorte
- Un vostro certificato di nascita 
- Prenotazione aerea per la/il consorte.

 
A questo punto mettono un altro timbro sul passaporto del consorte e gli danno appuntamento circa otto giorni dopo, quando potrà recarsi a ritirare il visto.

informazioni utili
informazioni utili
informazioni utili
informazioni utili
informazioni utili